Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non si modificano le impostazioni del browser, Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su ok o un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

 

M.R.1024 X 768

ThE  VoiCe KaRol WojTyLa

Editore:  I.P.S.S.E.O.A.  "Karol Wojtyla"   dott.ssa Daniela Di Piazza,   Direttore responsabile:   dott.ssa Lella Battiato,    Reg.Tribunale di Catania 24/16

Get Adobe Flash player

News in Evidenza

Piazza Duomo celebrazione del 4 novembre: Festa delle Forze Armate e anniversario fine della “Grande Guerra”

Partecipata celebrazione Unità d’Italia anche dagli alunni dell’Istituto Alberghiero “Karol Wojtyla” di Catania

Lella Battiato Majorana*

con alunni  Alberghiero K. W. Plesso via Lizio Bruno

 

Con grande gioia ed entusiasmo noi studenti del “Karol Wojtyla”, dirigente scolastico Daniela Di Piazza, insieme al prof. Salvatore Anello, giorno 4 novembre 2018 ci siamo recati a  piazza Duomo, che ha fatto da sfondo alla Festa Nazionale, raggiunta dai militari dell’Esercito, della Marina, dell’Aeronautica, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. Presenti anche il corpo militare e le volontarie della Croce Rossa Italiana, una rappresentanza della Polizia di Stato, Questura di Catania, Polizia Penitenziaria, Vigili del Fuoco del comando Provinciale di Catania , Corpo Forestale della Regione Sicilia, della Polizia Municipale e della Polizia Provinciale.

Alla cerimonia, iniziata alle 10,00, hanno preso parte il Presidente della Regione Nello Musumeci, il Prefetto di Catania Claudio Sammartino, il Questore Alberto Francini, le autorità ecclesiastiche con la presenza dell’arcivescovo di Catania Monsignor Gristina, il sindaco Salvo Pogliese e  i sindaci dei comuni della provincia di Catania.

Discreta la presenza degli Istituti Scolastici di Catania e provincia.

Il nostro istituto, l’I.P.S.S.E.O.A. KAROL WOJTYLA, su richiesta del Maggiore dell’Esercito Italiano Vito Failla, ha partecipato massicciamente, con importanti preparativi per l’attesissima Festa delle Forze Armate, coordinati e capitanati dal prof. Salvatore Anello, per il servizio di accoglienza e assistenza, che attivamente ha seguito i ragazzi durante la manifestazione.

In particolare, siamo stati accolti e abbiamo organizzato i vari momenti della festa in divisa, con lo sventolamento della bandiera tricolore.

Hanno aderito al servizio 3 ragazze della quinta A accoglienza turistica: Carola Grasso, MartinaTorrisi e Veronica Vasta e ben 20 alunni della terza A accoglienza turistica del plesso di via Lizio Bruno di Monte Po: Cacisi Paola, Di Martino Sandra, D’Ignoti Parenti Antonella Alessia, Fisichella Giorgia, Gangi Gioele, Gulisano Martina, Longhitano Federica, Maugeri Gabriella, Mazzamuto Damiano, Monti Benedetta, Padalino Gabriele, Prestipino Salvatore, Ranno Solaika, Recupero Noemi, Sulfaro Gabriele, Urzì Chiara, Valenti Cristian, Vasta Rossella, Vitanza Marika, Zanti Corradina.

Alle 10:00 inizia la cerimonia con la sfilata delle autorità, successivamente arriva il prefetto di Catania.

Alle 10:10 inizia la cerimonia dell’Alza Bandiera con i nostri alunni Gangi Gioele, Recupero Noemi, Urzì Chiara e Valenti Cristian che consegnano il tricolore ai militari dell’esercito che proseguiranno con la cerimonia.

Si procede con l’Inno Nazionale Italiano, cantato da tutti i presenti.

In seguito Il prefetto Claudio Sammartino rivolge un particolare pensiero alle decine di migliaia di Soldati Siciliani caduti nella Prima guerra mondiale, teneva ad esprimerlo il 4 novembre, visto che tutta l’Italia celebra il centenario della vittoriosa fine di quel tragico conflitto che, purtroppo con spargimento di sangue, liberò le regioni del Trentino: Trento e Trieste dall’oppressione degli austriaci.

Successivamente viene reso omaggio ai caduti con una corona di alloro che viene portata dentro il palazzo comunale e mostrata a tutti i presenti dal balcone centrale che si affaccia su Piazza Duomo con un minuto di silenzio e saluto militare.

A seguire  la lettura della preghiera della Patria da parte del Cappellano militare.

Alle 10:25, sfilando i rappresentanti dello schieramento interforze militari e associazioni, lasciano la cerimonia; il protocollo prevede che sia il prefetto a dare inizio alla chiusura e a seguire tutte le autorità partecipanti.  Alle 10:30 la cerimonia si è conclusa.

*lavoro coordinato dal Prof. Salvatore Anello, docente ITP,

con le classi 3^ A e 5^ A – Accoglienza Turistica

plesso via Lizio Bruno

 


Ristorazione & Gare

Ultimi Articoli