Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non si modificano le impostazioni del browser, Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su ok o un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

 

M.R.1024 X 768

ThE  VoiCe KaRol WojTyLa

Editore:  I.P.S.S.E.O.A.  "Karol Wojtyla"   dott.ssa Daniela Di Piazza,   Direttore responsabile:   dott.ssa Lella Battiato,    Reg.Tribunale di Catania 24/16

Get Adobe Flash player

News in Evidenza

Conclusa con successo la prima mobilità  del nuovo progetto Erasmus Plus PADIDA in lingua francese

Graziella Guerrera

 

Dal 18 al 25 gennaio 2020, l’IPSSEOA “K.Wojtyla” di Catania, ha partecipato al Progetto Erasmus Plus in lingua francese “Plus d’ici et d’ailleurs – PADIDA”, svolto a Tenerife (Spagna).

La delegazione, guidata  dalla dirigente, dott.ssa Daniela Di Piazza, ha visto in campo la coordinatrice del progetto prof. Claudia CardoneMaria Elisabetta Di Mauro, la prof. Eleonora Nocita, le alunne: Emanuela Agata Alì (4 O AT), Elena Bruno (4 O AT), Giorgia Carmeci (4 O AT), Paola Scuderi  (4 O AT), Fabiana Costa (5 O AT), Longo (5 O AT), Barbara  Zito (5 O AT), Fabiola Frazzetta (5 O SV).

Il  tema del partage e accoglienza delle mescolanze delle culture è stato il filo conduttore di tutte le attività del progetto, il quale, con questi scambi culturali tra alunni,  mira all’inclusione e all’accoglienza dell’altro, in una società multietnica. Vengono così affrontate  e approfondite le tematiche dell’accoglienza dei popoli immigrati.

Tra le attività svolte dalle alunne c’è stata la creazione di un logo del progetto, un fumetto e infine una presentazione con il programma Genially sulle attività svolte durante tutta la settimana. Le nostre alunne sono state premiate per aver disegnato il logo più votato che diventerà il nuovo logo “Erasmus Plus d’ici et d’ailleurs 2019/2020” e la realizzazione di un fumetto sulle tematiche in oggetto.

Naturalmente grande l’entusiasmo delle studentesse coinvolte in questa prima mobilità, “Sono esperienze che tutti dovrebbero fare - dice Elena che ha già fatto un’esperienza simile lo scorso anno - conoscere gente nuova, confrontarsi con usanze diverse, vedere e vivere realtà scolastiche per certi versi lontane dalle nostre, fa crescere e finché mi sarà data la possibilità non ne perderò una di queste occasioni”.

Si imparano le lingue, nascono amicizie, si affrontano tematiche importanti, si conoscono posti nuovi, queste alcune delle tante opportunità di crescita che vengono date ai ragazzi di una scuola che li prepara al meglio ad affrontare la sfida del futuro.

*coordinamento classi 4^ e 5^ O AT ed SV proff. Caludia Cardone, Maria Elisabetta Di Mauro, Eleonora Nocita

 

Concorsi the Voice "Karol Wojtyla"

Ristorazione & Gare

Ultimi Articoli