Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non si modificano le impostazioni del browser, Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su ok o un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

 

M.R.1024 X 768

ThE  VoiCe KaRol WojTyLa

Editore:  I.P.S.S.E.O.A.  "Karol Wojtyla"   dott.ssa Daniela Di Piazza,   Direttore responsabile:   dott.ssa Lella Battiato,    Reg.Tribunale di Catania 24/16

Get Adobe Flash player

News in Evidenza

All’ospedale “Cannizzaro” di Catania medici positivi in Pneumologia e rivolta in Neurologia

Lella Battiato Majorana

Al “Cannizzaro” situazione drammatica, medici  positivi in Pneumologia e rivolta in Neurologia per i mancati controlli. Reparto Cvid-19 senza respiratori. Mascherine scadute anche al “Garibaldi” e al “San Marco” e tamponi lentissimi. Rischio di focolai ospedalieri.

Medicei e infermieri mandati allo sbaraglio si ribellano, ancora aspettano di fare i tamponi, dopo essere stati a contatto con i pazienti affetti dal virus.

Non hanno i dispositivi di protezione adeguati e sono costretti a tenere le mascherine sino a 15 giorni , mentre questi dispositivi hanno la durata di otto giorni.

È stato istituito all’ospedale “Cannizzaro” un reparto di Covid-19, ma ancora non esiste un ventilatore, si fanno vedere i letti ma non ci sono i ventilatori.

Un appello corale dei medici  e personale sanitario che fa osservare “Bisogna intervenire subito perché ci sono medici e personale sanitario contagiato: fare subito tamponi e dare mascherine se si va avanti così, si dovranno chiudere i reparti di Pneumologia e Neurologia, poiché non ci sono misure di sicurezza”.

Si rischia, se dovesse arrivare il picco, di avere i reparti infettati e non avere medici e personale sanitario; occorre immediatamente una risposta da parte delle autorità competenti perché quando i medici chiedono aiuto, si stanno rendendo conto della realtà; si lotta per la vita, ma bisogna tutelare chi deve curarci.

 

Concorsi the Voice "Karol Wojtyla"

Ristorazione & Gare

Ultimi Articoli