Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Cliccando Ok acconsenti all’uso dei cookie.Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta .

 

M.R.1024 X 768

ThE  VoiCe KaRol WojTyLa

Editore:  I.P.S.S.E.O.A.  "Karol Wojtyla"   dott.ssa Daniela Di Piazza,   Direttore responsabile:   dott.ssa Lella Battiato,    Reg.Tribunale di Catania 24/16

Get Adobe Flash player

News in Evidenza

L’Istituto Alberghiero “Karol Wojtyla” di Catania promotore di scambi professionali fra Italia e Francia: Montpelier, Catania, Taormina

Bonnes pratiques en action : jumelage avec le Lycée Georges Frêche – Montpellier (Francia)

Claudia Cardone*

 

È con la volontà di promuovere gli scambi professionali fra Italia e Francia, ed in particolare fra  due istituti alberghieri, che nasce il progetto Bonnes pratiques en action : jumelage avec le Lycée Georges Frêche di Montpellier.

Durante la prima fase del progetto, che si è svolta dal 22 al 26 novembre 2017, abbiamo accolto presso il nostro istituto il prof. Bruno Denoun, docente di Cuisine, e il prof. Thierry Modelon, docente di Tourisme, i due referenti del progetto per la Francia. Qui hanno partecipato con entusiasmo alle attività didattiche e hanno avuto l’opportunità di visitare alcune delle strutture turistico-ricettive presenti sul nostro territorio. In particolare, Denoun ha elaborato un menu tradizionale francese in collaborazione con il prof. Vincenzo Mannino, insieme ai proff. Rinaldi e Galati,  e con un gruppo di allievi individuati in ciascun plesso. I proff. Francesco Leonardi e Giovanni Sapienza hanno diretto il servizio in sala, sempre con un gruppo di alunni individuati dai docenti di indirizzo.

Modelon ha invece animato un atelier di Langue française e Tourisme, insieme ai proff. Salvatore Anello, Alessandra Costarella e all’assistente di lingua straniera Marine Menard. L’incontro ha coinvolto gli alunni delle quarte classi di Accoglienza Turistica dei diversi plessi. Durante questa settimana, i docenti francesi hanno, inoltre,  avuto modo di visitare l’Hotel Nettuno, il 4Spa e l’hotel Ariston a Taormina, apprezzando la qualità e i servizi delle suddette strutture alberghiere.

 

La seconda fase del progetto si è invece svolta in Francia, durante la prima settimana di marzo. I docenti Francesco Leonardi, Salvatore Anello e Luca Nicolosi, insieme alla coordinatrice del progetto prof.ssa Claudia Cardone, hanno partecipato alla Semaine Internationale promossa dall’istituto francese, insieme a 11 allievi, individuati a seguito di una selezione per profitto e per colloquio. Chiara Sapienza (4 E AT) Simone De Pasquale (4 A AT) Giulia Pannofino e Rosi Vinciguerra (4 O AT), Mario Coco e Francesco Di Carlo (4 O ENO), Giulio Di Mauro (4 F ENO), Andrea Sileci e Giulia Scibilia  (4 B SV) Caponnetto Luca (4 B SV) e Damiano Bonaccorsi (4 O SV) hanno avuto l’opportunità di vivere questa esperienza confrontandosi con le pratiche didattiche e laboratoriali del sistema scolastico di un paese straniero, in questo caso la Francia.

 

Mercoledì 7 marzo la Sicilia è stata protagonista: studenti del corso di cucina, italiani e francesi,  diretti dal prof. Nicolosi, hanno preparato dei piatti tipici della nostra regione che sono stati serviti con grande successo nel Restaurant Gastronomique del Lycée, uno dei quattro ristoranti aperti al pubblico. Gli studenti di sala, diretti dal prof. Leonardi, hanno curato il servizio sempre insieme ad un gruppo di studenti francesi, mentre gli studenti di Accoglienza Turistica, diretti dal prof. Anello, hanno accolto i numerosi clienti del ristorante. Tutti hanno lavorato con entusiasmo e serietà, mettendo in pratica le conoscenze linguistiche e professionali..

 

La Sicilia è stata protagonista ancora una volta, durante questa intensa settimana di lavoro. I proff. Cardone e Anello, insieme agli alunni di AT, hanno animato tre incontri con gli studenti del BTS Hôtellerie et Tourisme, tutti centrati sul turismo in Sicilia, ed in modo particolare sulla città di Catania: la festa di Sant’Agata, l’arte di Vincenzo Bellini, degli affascinanti spunti mitologici e  una breve e intrigante storiografia della pasticceria tipica regionale, hanno fatto sì che i nostri studenti interpretassero il ruolo di guide turistiche appassionate e coinvolgenti.

Oltre a due visite della città di Montpellier, la parte del centro storico e quella moderna, i docenti e gli studenti hanno avuto l’opportunità di partecipare alla preparazione di un menu tipico cinese, insieme agli chef della delegazione della University of Electronic Science and Technology of Chinadi Chengdu, di seguire un corso di Sommelerie animato dalla prof.ssa Catherine Metais e di visitare Mas de Saporta, Maison des Vins du Languedoc, dove M. Philippe Cabrit ha curato una interessantissima degustazione dei vini della regione.

 

I docenti, che hanno partecipato a questa prima fase del progetto, hanno avuto l’opportunità di mettere in atto lo scambio di buone pratiche, di confrontarsi sulle metodologie di insegnamento delle materie di indirizzo e della lingua francese, di arricchire il proprio patrimonio culturale e di far crescere gli studenti verso una dimensione sempre più europea, in cui i tesori regionali rivestono pur sempre un ruolo da protagonista.

 

*coordinamento lavori, con i proff. Alessandra Costarella, Salvatore Anello, Francesco Leonardi, Luca Nicolosi, Vincenzo Mannino,Giovanni Sapienza

Realizzazione lavori alunni: Chiara Sapienza (4 E AT) Simone de Pasquale (4 A AT) Giulia Pannofino e Rosi Vinciguerra (4 O AT), Mario Coco e Francesco Di Carlo (4 O ENO), Giulio Di Mauro (4 F ENO), Andrea Sileci e Giulia Scibilia  (4 B SV) Caponnetto Luca (4 B SV) e Damiano Bonaccorsi (4 O SV)

 


 

Ristorazione & Gare