Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non si modificano le impostazioni del browser, Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su ok o un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

 

M.R.1024 X 768

ThE  VoiCe KaRol WojTyLa

Editore:  I.P.S.S.E.O.A.  "Karol Wojtyla"   dott.ssa Daniela Di Piazza,   Direttore responsabile:   dott.ssa Lella Battiato,    Reg.Tribunale di Catania 24/16

Get Adobe Flash player

News in Evidenza

Convegno 27 marzo al Palazzo della Cultura di Catania

 

Al convegno tenuto al Palazzo della Cultura di Catania, moderatore Lella Battiato Majorana, per la presentazione dell’importante recente esperienza svolta all’estero, grande coinvolgimento della platea.

Grecia e Italia due aree dell’Europa che hanno segnato l’eredità di ciò che siamo.

In apertura, i saluti della dott.ssa Daniela Di Piazza, dirigente scolastico Alberghiero “Karol Wojtyla” reggente Liceo Classico “N. Spedalieri”: “Durante il soggiorno ad Atene, i due gruppi di studenti siciliani, a contatto con realtà lavorative e professionalizzanti singolari, si sono confrontati anche con i coetanei greci di istituti scolastici di pari livello di studi, per sviluppare nuove competenze formative e culturali. Un’esperienza che continuerà”.

Orazio Licandro, assessore comunale Saperi e Bellezza condivisa, ha portato i saluti del Sindaco Enzo Bianco, che si complimenta per il lavoro svolto “Sono state create le premesse per un legame significativo, un “ponte” tra scuole di indirizzi da sempre considerati lontani e diversi, per esprimere nei diversi campi della formazione le competenze di settore caratterizzanti di ciascun indirizzo”. “Traguardo importante, continua, sacrifici con acquisizione di un bagaglio culturale europeo per formare individui consapevoli di diritti e doveri”.

Interventi Palazzo della Cultura:

Rosalba Laudani, referente ASL ambito territoriale Catania; “un’esperienza di buone prassi, ci permette di riflettere, e rappresenta un’alternanza di qualità per l’ottimo lavoro portato a termine”;

Arturo Bizzarro, console onorario Grecia “i rapporti tra Grecia e Italia sono solidi e ricomposti in nome della cultura con ricaduta nel settore economico; si congratula per la conclusione di un progetto così importante”;

Katerina Papatheu, docente Lingua e Civiltà Grecia moderna contemporanea “Europa e democrazia, sinossi da regalare agli altri che significa anche accoglienza. Due scuole diverse ma coincidono per vocazione, formiamo cittadini che guardano al progresso dell’agorà, per migliorare il proprio territorio e trovare occupazione. La Grecia è l’unico paese che dà certificazioni neolinguistiche per inserire gli studenti nel mondo del lavoro”;

Michela Ursino, archeologa Soprintendenza BB. CC. AA. Catania porta i saluti del prorettore Giancarlo Magnano di San Lio “un progetto che ha spaziato nel mondo della cultura ed è riuscito ad entrare nelle aspettative degli studenti”;

Sarah Zappulla Muscarà, docente Letteratura italiana “Iniziativa complessa che si è svolta con successo; il 150° anniversario di Pirandello, prosegue fino al 28 giugno 2018, non si parla di Pirandello ma dei geni “I Pirandello”: il figlio Fausto pittore vicino a Picasso e Stefano scrittore drammaturgo, di cui il suo libro è stato tradotto in greco”;

Dario Palermo, docente Archeologia classica “Italia  Grecia e archeologia unisce due popoli e la cultura ci aiuta a ricostruire”;

Styliani Kalisperatou, tutor, “vedere realtà di altri paesi”.

Relatori Liceo Classico “N. Spedalieri”:

Carmelo Napoli 1° collaboratore; “la nostra presenza alla Scuola Archeologica di Atene ha permesso agli studenti di toccare con mano la civiltà. Un percorso emozionante e la formazione classica fornisce tutti gli strumenti per affrontare il mondo del lavoro; un progetto, di esperienza nel campo, in cui non c’è scissione tra ciò che si studia e gli studenti hanno dimostrato di voler imparare e acquisire conoscenze, sperimentandosi nei dialoghi di neogreco”;

Maria Fabiola Florio tutor responsabile progetto “L’apprendimento “in situazione” ha coinvolto i ragazzi del classico “Spedalieri”, sostiene, alle prese con lo studio del Neogreco grazie alla convenzione stipulata con il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università degli Studi di Catania e alla collaborazione con il Centro di Certificazione Internazionale “Ellinomatheia” di Catania”.

Relatori Alberghiero “Wojtyla”

Docenti: Graziella Guerrera, “durante i lavori è emersa una spiccata capacità di adattamento degli studenti che ha dato un valore aggiunto all’esperienza”; 

Giuseppe Floresta Kermesse di sapori dei piatti tipici della tradizione siciliana in gara con una scuola di cucina greca Μαθήματα Μαγειρικής, ha rappresentato un momento chiave professionalizzante per i nostri alunni”.

Ha partecipato la prof. Rossana Greco responsabile del LC “Amari” Giarre, “un progetto transnazionale che è riuscito a colmare le difficoltà di ASL in un liceo, grazie alle buone pratiche diffuse”.

La giornata si conclude con la proiezione del docufilm “Un’esperienza ASL all’estero”, realizzato per raccontare attraverso immagini e interviste l’esperienza svolta, apprezzata dalla dott. Laudani referente ASL ambito territoriale Catania, che ha portato i saluti del dott. Emilio Grasso, dirigente U.S.R. Sicilia ambito territoriale Catania.

Il video, apprezzato dal MIUR, andrà pubblicato nel sito ministeriale e anche in quello della Farnesina: un progetto pilota internazionale che girerà il mondo.

 


Ristorazione & Gare

Ultimi Articoli