Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non si modificano le impostazioni del browser, Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su ok o un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

 

M.R.1024 X 768

ThE  VoiCe KaRol WojTyLa

Editore:  I.P.S.S.E.O.A.  "Karol Wojtyla"   dott.ssa Daniela Di Piazza,   Direttore responsabile:   dott.ssa Lella Battiato,    Reg.Tribunale di Catania 24/16

Get Adobe Flash player

Le tre mie ipotesi dell’origine di questo specifico coronavirus:

 

1^ ipotesi: gli scienziati studiavano il virus  e introducendo una proteina nel virus della SARS hanno creato un super virus che è sfuggito di mano e infettandosi loro stessi l’hanno diffuso al mondo.

 

2^ ipotesi: alcuni stati dopo avere sperimentato la guerra batteriologica volevano sperimentare la guerra virologica, alterando il corredo genetico del virus rendendolo più aggressivo tale da annientare un esercito qualora diffuso fra i soldati nemici.

 

3^ ipotesi: il virus presente nei serpenti e nei pipistrelli venduti vivi in Cina ha infettato un essere umano e poi si è diffuso. Quelli che per primi hanno studiato il virus sono morti per cui è difficile sapere realmente il primum movens.

 

Pensando a questi giorni di paura mi chiedo se l’essere umano ha capito la lezione e così ho scritto questa considerazione 

 

I GIORNI DELL’EPIDEMIA

 

Tutta la città riposa e tace

Ognuno è più virtuoso,

Si afferma l’amabil pace,

in un mondo silenzioso.

 

Con le migliaia di morti

Apprezzando la  salute,

nell’oblio dei subiti torti,

le bocche si fan mute.

 

Quando arriva la sera

E si teme per la vita,

Recitando la preghiera,

Si incrociano le dita.

 

Confinati entro le mura

Vien compresa  la realtà,

La vita è men sicura,

si apprezza la libertà.

 

Anche l’uomo prepotente

abbandona l’ambizione

quand’egli o un parente

è all’estrema unzione.  

 

In questa solitudine

Si cerca più conforto

Si cambia l’abitudine

Si scongiura il morto.

 

 Durante il  tragico destino,

si diventa più buono,

si chiede l’aiuto divino,

si abbassa il tono.

 

Con moglie, figlio o figlia

Nella dolce intimità

Riscopri la famiglia

Cerchi la  serenità.

 

Dopo i giorni dell’ epidemia

Apprenderà l’uomo la lezione?

O, imboccando la percorsa via,

canterà la solita  canzone?

 

 

 

  Vito Leanza

 

Concorsi the Voice "Karol Wojtyla"