Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non si modificano le impostazioni del browser, Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su ok o un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

 

M.R.1024 X 768

ThE  VoiCe KaRol WojTyLa

Editore:  I.P.S.S.E.O.A.  "Karol Wojtyla"   dott.ssa Daniela Di Piazza,   Direttore responsabile:   dott.ssa Lella Battiato,    Reg.Tribunale di Catania 24/16

Get Adobe Flash player

News in Evidenza

Presentate le stagioni musicale e teatrale del Teatro “Garibaldi” di Modica

Grandi artisti ed eventi per stagioni da record. Rinnovata la collaborazione con il Teatro “Bellini” di Catania. Direttore artistico Giovanni Cultrera

Carlo Majorana Gravina

 

Presentati in conferenza stampa, al foyer del Teatro “Garibaldi” di Modica, i cartelloni di musica e prosa per la stagione 2018 – 2019, alla presenza del sindaco e presidente della fondazione, Ignazio Abbate, del sovrintendente Tonino Cannata e del direttore artistico Giovanni Cultrera, il vicepresidente Giorgio Rizza, l’assessore comunale alla Cultura, Maria Monisteri.

Grandi nomi e importanti collaborazioni per gustosi eventi teatrali, tra attese riconferme e sorprese, spalmati da fine novembre alla primavera inoltrata; la stagione di musica partirà a gennaio e coprirà tutto l’anno solare 2019.

Il sindaco Abbate si è compiaciuto “per una programmazione di livello internazionale che lusinga e trova adeguato habitat sul palco di uno dei teatri più belli della Sicilia”. Il sovrintendente Cannata ha rivendicato “il Teatro Garibaldi di Modica negli ultimi anni si è imposto come uno degli aggregatori culturali più attivi della provincia, richiamando ad ogni appuntamento spettatori da più parti della Sicilia, a conferma della bontà del lavoro svolto negli ultimi anni, nonché la numerosa presenza di turisti provenienti da tutto il mondo”. Il sovrintendente ha voluto anche dedicare un pensiero ad un grande amico del teatro “Mi preme ricordare in questa circostanza la vicinanza con la famiglia del maestro Piero Guccione recentemente scomparso, la cui arte è indelebilmente unita al nostro teatro tramite il magistrale tondo del nostro soffitto che connota l’intero teatro”.

Il direttore artistico Giovanni Cultrera ha espresso gratitudine al pubblico “dopo le stagione dei record dell’anno scorso, in cui tutti gli appuntamenti musicali hanno ottenuto il tutto esaurito. Nella mia prima stagione di prosa al “Garibaldi” - ha aggiunto - conto di confermare le grandi aspettative di un pubblico affettuoso e generoso. In piena sinergia con il sovrintendente, abbiamo puntato sui grandi nomi del panorama teatrale italiano”.

Per il primo appuntamento, 30 novembre, andrà in scena “Filippo Mancuso e Don Lollo” di Andrea Camilleri e Giuseppe Dipasquale con Tuccio Musumeci e Pippo Pattavina. A dicembre grande attesa per “La Locandiera” con Amanda Sandrelli e, a seguire, “Love letters” con Carla Cassola e Andrea Tidona. A gennaio spazio a “Viktor und Viktoria” con la bravissima Veronica Pivetti. A Febbraio “Casalinghi disperati”, regia Diego Ruiz (in scena tra gli altri Nicola Pistoia); la Compagnia del Teatro Pirandello di Agrigento rappresenterà l’opera “Luna Pazza” di Gaetano Aronica. A marzo “Il pomo della discordia” con Carlo Buccirosso e Maria Nazionale mentre il 19 marzo la famosa Compagnia di Teatro di Luca De Filippo porterà in scena “Questi Fantasmi” di Eduardo. Si chiuderà con “Il figlio maschio” con Miko Magistro in scena con Carmela Buffa Calleo e Massimo Leggio.

La stagione musicale inizierà con il “Concerto di Capodanno” a cura della Civica Filarmonica di Modica, musiche di Strauss, Rossini, Verdi e Di Capua. Tra gli appuntamenti in programma: “Save the cotton’s” con Raimondo Todaro; due appuntamenti in collaborazione con il Teatro Massimo “Bellini” di Catania, “Mozart Requiem” e il concerto dedicato a Beethoven, direttore Gunter Neuhold, al pianoforte Alberto Ferro; la commedia musicale “I promessi sposi” con la regia di Alessandro Incognito e Gisella Calì.  Ad aprile Mario Incudine ‘Mimì’, regia Moni Ovadia e Giuseppe Cutino; “Macbeth” di Giuseppe Verdi, regia Ezio Donato, direttore Gaetano Costa e le grandi voci internazionali di Daniela Schillaci, Carmelo Corrado Caruso e Max Jota; “Norma” di Vincenzo Bellini, regia e ruolo di Pollione Antonino Interisano, Dimitra Theodossiou nel ruolo eponimo. Ci sarà il “Gran ballo dell’800” con la compagnia nazionale di danza storica di Nino Graziano Luca e la splendida voce di Emanuela Cucuccio; “Homages” con i giovani talenti del liceo musicale di Modica; “Cantu e Cuntu” dedicato a Rosa Balistreri, con Rita Botto e la Banda di Avola; “Gershwin e le americhe dell’era swing” con Hjo Jazz Orchestra e special guest Rosalba Bentivoglio; “Music Around The World in 80 days” con la banda sinfonica del Mediterraneo.

Ai due cartelloni principali si aggiungeranno le sezioni: “Progetto Scuola” con spettacoli di mattina per gli studenti; il “Teatro per le famiglie”, tra i vari appuntamenti “Hook - capitan Uncino” con la compagnia Il cuore d’Argante; il teatro amatoriale. Ancora, spettacoli e concerti fuori abbonamento.

La Fondazione procede con tanti compagni di viaggio: soci e sponsor (Conad, Gruppo Minardo, Gruppo Zaccaria, Acqua Santa Maria, Avimecc e Banca Agricola Popolare di Ragusa).

 

Ristorazione & Gare

Ultimi Articoli