Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non si modificano le impostazioni del browser, Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su ok o un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

 

M.R.1024 X 768

ThE  VoiCe KaRol WojTyLa

Editore:  I.P.S.S.E.O.A.  "Karol Wojtyla"   dott.ssa Daniela Di Piazza,   Direttore responsabile:   dott.ssa Lella Battiato,    Reg.Tribunale di Catania 24/16

Get Adobe Flash player

LEGIONE CARABINIERI SICILIA

COMANDO PROVINCIALE DI CATANIA

 COMUNICATO STAMPA

29Settembre 2018

 

Catania. Blitz del N.A.S. in un punto vendita della catena “LIDL”: Sequestrate 700 uova “vendute per fresche” in stato di decomposizione.

I Carabinieri del N.A.S. di Catania, nell’ambito di accertamenti avviati a seguito di segnalazione da parte di un consumatore,  stamani hanno ispezionato il punto vendita della LIDL di Via Felice Fontana a Catania, riscontrando la presenza in un reparto dell’esercizio commerciale di ben 700 uova fresche, in confezioni di diverso formato, che si presentavano rotte, imbrattate e invase da larve di insetti, esposte nei banconi di vendita al pubblico.

Nella circostanza, avuta la presenza di personale medico-veterinario dell’A.S.P.di Catania, fatto intervenire d’urgenza, per evitare l’accesso ai clienti,è stata disposta la chiusura immediata delle corsie del reparto di vendita, tenuto conto della grave contaminazione rilevata.

Il legale responsabile del punto vendita, un 42enne di Catania, è stato denunciato all’A.G. poiché ritenuto responsabile di aver commercializzato alimenti non idonei al consumo umano.

 

Catania. Controlli nel centro storico:scoperti lavoratori in nero impiegati nella ristorazione.  Sanzionato un “arrusti e mangia” non autorizzato. Denunciato un parcheggiatore abusivo recidivo.

I Carabinieri della Compagnia di Catania Piazza Dante, coadiuvati da personale del N.I.L. e del N.A.S. del capoluogo etneo, ieri sera tra le vie Gesualdo Clementi, Antonino di Sangiuliano, hanno svolto un  servizio straordinario di  controllo del territorio, con  duplice finalità di prevenzione e contrasto a forme di criminalità diffusa, nonché al contrasto di illeciti nel settore commerciale, con particolare attenzione al lavoro sommerso ed alla somministrazione di alimenti, ottenendo i seguenti risultati:

Denunciato il titolare di un ristorante di via Euplio Reina per l’impiego di manodopera in nero e conseguente sospensione dell’attività commerciale. 

Sanzionataper circa 2.500 euro una gastronomia di via Gesualdo Clementi. Il titolare, senza alcuna autorizzazione, aveva attivato all’esterno del localela somministrazione di alimenti - c.d. “arrusti e mangia” – utilizzando anche prodotti privi di etichette. I militari hanno sequestrato il braciere utilizzato all’esterno del locale. 

Denunciatoun pregiudicato catanese di 53 annipoiché più volte segnalato quale parcheggiatore abusivo, violava il divieto di accesso urbano reiterando la condotta illecita facendo posteggiare le auto dei suoi clienti sugli stalli gestiti dal comune.  

Durante il servizio sono stati inoltre controllati: 30  veicoli, 51 persone, sequestrate 7 autovetture per mancanza di copertura assicurativa, 3 motocicli per guida senza casco e comminate sanzioni al C.D.S. per circa 10.000 euro.

 

Catania. Minorenni pizzicati dai “Lupi” a rubare uno scooter in Via Milano.

Giravano a bordo di un altro motorino rubato e con targa riciclata.   

 

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato nella flagranza due catanesi di 17 anni, poiché ritenuti responsabili di tentato furto aggravato e riciclaggio in concorso.

Sono stati gli uomini della Squadra “Lupi” a notarli in atteggiamento sospetto, mentre a bordo di uno scooter osservavano con particolare interesse i diversi motocicli parcheggiati all’angolo tra la via Milano ed il Corso delle Province. Dopo alcuni giri dell’isolato, i due sono scesi repentinamente dal mezzo e tirando fuori dal sellino degli attrezzi da scasso, si sono avvicinati ad un Aprilia Scarabeo 100 per forzarne il bloccasterzo. I militari, avendone seguito le mosse, li hanno bloccati ed ammanettati.

I successivi accertamenti esperiti sul Piaggio Liberty 50 utilizzato dai due minori, hanno consentito di verificare come al mezzo fosse stata applicata una targa di un altro ciclomotore,  di proprietà del padre di uno degli arrestati, al fine di celarne la provenienza furtiva (era stato rubato a Catania il 9 settembre scorso).   

I due ciclomotori sono stati restituiti ai legittimi proprietari mentre i minorenni, assolte le formalità di rito, sono stati associati al centro di prima accoglienza di Catania.

 

Militello Val di Catania. Sequestrata una discarica abusiva in Contrada Frangello. Denunciato un camionista.   

2.000 metri quadri di materiale inquinante.

I Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato un 56enne del posto, poiché ritenuto responsabile di abbandono di rifiuti pericolosi.

I militari sono risaliti alla discarica grazie al pedinamento dell’autocarro del denunciato che, ieri sera, carico di ogni tipo di rifiuto speciale (frigoriferi, lavatrici, climatizzatori  ecc. ecc.) si è recato in quella Contrada Frangello per ivi sversarne il contenuto altamente inquinante.

L’intera area, di circa 2.000 mq, circondata da diverse colture tipiche della zona, è stata posta sotto sequestro, atto immediatamente notificato anche al comune che provvederà alla bonifica e la messa in sicurezza del sito.   

 

Misterbianco (CT). Topo d’auto arrestato in Via delle Terme.

I Carabinieri della locale Tenenza hanno arrestato nella flagranza un catanese di 29 anni, poiché ritenuto responsabile di tentato furto aggravato.

Il giovane ladro ieri sera aveva già forzato la portiera di una Fiat Panda  regolarmente parcheggiata in quella Via delle Terme quandoi militari di pattuglia, impegnati nel controllo del territorio, lo hanno bloccato in tempo prima che riuscisse a metterla in moto e fuggire via.

L’autovettura è stata restituita al legittimo proprietario,mentre l’arrestato attenderà la direttissima agli arresti domiciliari.

 

Comando Provinciale Carabinieri di Catania

Sala Stampa

Piazza Giovanni Verga 8, 95100 Catania

095/2509620

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.