Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non si modificano le impostazioni del browser, Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su ok o un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

 

M.R.1024 X 768

ThE  VoiCe KaRol WojTyLa

Editore:  I.P.S.S.E.O.A.  "Karol Wojtyla"   dott.ssa Daniela Di Piazza,   Direttore responsabile:   dott.ssa Lella Battiato,    Reg.Tribunale di Catania 24/16

Get Adobe Flash player

RFI, operativa la fermata di Catania Picanello del raddoppio della linea da Ognina a Catania Centrale

Oggi 20 Dicembre alle ore 10,35 il primo treno di prova fermerà alla stazione Catania Picanello  da cui scenderanno il Sindaco Salvo Pogliese l’Assessore regionale Infrastrutture e Mobilità Marco Falcone e Salvatore Leocata, della Direzione Investimenti Area Sud di Rete Ferroviaria Italiana.

La nuova fermata, tra la stazione di Catania Ognina e la fermata di Catania Europa, si trova interamente in galleria, con i due ingressi posti in corrispondenza della via Libertini, dove è disponibile un parcheggio, e della via Timoleone. L’impianto è dotato, tra l’altro, di ascensore, di 10 scale mobili e di un “Sistema di Supervisione Integrata” per la gestione degli impianti di sicurezza in galleria.

Con l’attivazione di Picanello, che completa il progetto di raddoppio della linea da Catania Ognina a Catania Centrale, il capoluogo etneo è adesso dotato di un servizio urbano ferroviario che attraversa per intero la città con le sette fermate di Cannizzaro, Catania Ognina, Catania Picanello, Catania Europa, Catania Centrale, Catania Acquicella e Bicocca.

Da venerdì alle 5,55 i treni operativi avranno un nuova fermata, a Picanello,  stazione che serve un’area storica fortemente urbanizzata del capoluogo etneo, sarà attivata all’esercizio ferroviario.