Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non si modificano le impostazioni del browser, Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su ok o un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

 

M.R.1024 X 768

ThE  VoiCe KaRol WojTyLa

Editore:  I.P.S.S.E.O.A.  "Karol Wojtyla"   dott.ssa Daniela Di Piazza,   Direttore responsabile:   dott.ssa Lella Battiato,    Reg.Tribunale di Catania 24/16

Get Adobe Flash player

Salvo Pogliese ha diffuso una nota in merito ai fatti accaduti nella fase finale dei festeggiamenti a Sant’Agata

In merito ai fatti accaduti nella fase finale dei festeggiamenti a Sant’Agata, il sindaco Salvo Pogliese ha diffuso la seguente nota:

Isolando il maldestro tentativo di condizionare pericolosamente la festa di sant’Agata in uno dei suoi momenti clou, la città di Catania, in ogni sua componente, ha dimostrato di possedere gli anticorpi idonei per respingere ogni illusoria tentazione di influenzare negativamente la convivenza civile. I giorni in cui la Città abbraccia Sant’Agata, da secoli, sono patrimonio di tutti e nessuno può tenerli in ostaggio, affermando condotte di prevaricazione e sopraffazione. Questi scalmanati che mons. Barbaro Scionti ha opportunamente definito delinquenti, sappiano che non c’è posto per loro in tutte le espressioni positive della nostra città, che per rialzarsi non può tollerare comportamenti negativi al limite della violenza, come quelli attuati da taluni nella salita di via Sangiuliano.

Il volto autentico di Sant’Agata e della sua Festa ma anche della Città di Catania, infatti, sono anzitutto l’impegno serio e operoso delle centinaia di volontari e operatori delle forze dell’ordine, che a nome dei catanesi ringrazio per avere operato con sacrificio e altruismo per assistere le migliaia di persone che con fede si accostano alla devozione della Martire Agata”.