Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non si modificano le impostazioni del browser, Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su ok o un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

 

M.R.1024 X 768

ThE  VoiCe KaRol WojTyLa

Editore:  I.P.S.S.E.O.A.  "Karol Wojtyla"   dott.ssa Daniela Di Piazza,   Direttore responsabile:   dott.ssa Lella Battiato,    Reg.Tribunale di Catania 24/16

Get Adobe Flash player

Presentazione del volume Casa Verga: un museo nel cuore di Catania, a cura di Ida Buttitta, Maria Lucia Giangrande, Nicola Francesco Neri. Palermo: Regione siciliana, Assessorato dei beni culturali e dell'identità siciliana, Dipartimento dei beni culturali e dell'identità siciliana, 2015.

 

 

Nel 2015 la Soprintendenza per i beni culturali e ambientali di Catania, grazie a un cofinanziamento europeo 2007-2013, dà il via ai lavori di restauro dei beni conservati a Casa museo Verga e di rifunzionalizzazione degli spazi.

Si comincia, ovviamente, dai libri, perché la biblioteca di uno scrittore presenta sempre percorsi affascinanti: piccoli, mirati interventi di restauro ripristinano la funzionalità di oltre duemila tra volumi, opuscoli e periodici. Ma l’intento è quello di ricreare l’atmosfera di un’epoca - l’Otto-Novecento - ancora presente nella memoria collettiva e che, a Catania, ha visto vivere e operare personaggi come Verga, Capuana, De Roberto, Martoglio e molti altri.

Il progetto è concepito in modo articolato: il primo piano dell’edificio di via Sant’Anna n. 8 viene arredato con librerie studiate e realizzate appositamente per conservare e ospitare la biblioteca personale di Federico de Roberto e documenti e libri appartenuti a Luigi Capuana, beni acquisiti nel tempo dall'Assessorato per i beni culturali della Regione siciliana e conservati a Casa museo Verga. I mobili che appartennero allo scrittore sono restaurati e così gli infissi e le porte. Il tutto in un ambiente che viene dotato di ausilii per non vedenti e ipovedenti, con audioguide che conducono passo passo il visitatore a scoprire la straordinarietà di una casa come tante, che fu però abitata da un grande letterato.

A progetto ultimato, vede la luce una pubblicazione, dai numerosi contributi, che guarda a Verga e al suo mondo sotto molteplici aspetti: luoghi cari allo Scrittore (le vicende architettoniche del palazzo di via Sant’Anna, la chiesa di Sant’Agata  a Vizzini); l’appartamento con la biblioteca, ma anche i libri degli amici Federico De Roberto e Luigi Capuana, oggi conservati al primo piano della casa museo; storie di editori e illustratori dell’epoca; gli interessi di Verga per la fotografia e il cinema.

Il volume illustra anche le scelte operate per restaurare e conservare un luogo caro alla memoria della città, pronto ad accogliere generose donazioni, come i bellissimi abiti della baronessa Mariateresa Ciancio Zuccaro di Cuticchi, oggi patrimonio della casa museo.