Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non si modificano le impostazioni del browser, Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su ok o un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

 

M.R.1024 X 768

ThE  VoiCe KaRol WojTyLa

Editore:  I.P.S.S.E.O.A.  "Karol Wojtyla"   dott.ssa Daniela Di Piazza,   Direttore responsabile:   dott.ssa Lella Battiato,    Reg.Tribunale di Catania 24/16

Get Adobe Flash player

PIERO CORPACI- MARIAROSA MARCANTONIO - FABIO MODICA - SEBASTIANO PARASILITI - ANGELA VINCI

 

La Mostra oltre ad essere un evento d'Arte di notevole rilievo per lo spessore degli artisti in mostra,  racchiude in se' una valenza Sociale per il messaggio che porta con sé ......"la tutela della Natura". Quale Curatrice degli eventi proposti ,nel tempo alla Galleria , amo legare L'Arte :  alla Vita, all'Ambiente, alla Violenza, ai Disagi Esistenziali  Sociali, perché gli Artisti vivono la Contemporaneità della Vita e con queste problematiche si confrontano giorno per giorno, assorbendone le ansie e le emozioni ,traducendole con l'estrema sensibilità di cui l'artista è dotato in quanto "tale", in opere d'Arte .......accessibili alla emozionalità dei fruitori senza nessun linguaggio verbale ma  trasmesso: con colori, chine e pennelli.

 

La Natura ci offre La Bellezza e tutto ciò di cui abbiamo bisogno: Luce, Aria, Acqua, Terra, Vegetazione, Cibo. Noi abbiamo solo il dovere di rispettarla, cercando di non spezzare il fragile "equilibrio naturale" che esiste fra questi elementi.

 

Vorrei presentarvi uno ad uno gli Artisti che conoscerete alla Galleria nei giorni della Mostra. Per il Vernissage gli stessi Artisti in maniera semplice si presenteranno, parlando della loro poetica e delle loro opere. 

Interverrà anche la Storica dell'Arte Giuseppina Radice che intratterrà gli ospiti sul tema della " Natura nell'arte.....Ieri e Oggi ".

 

PIERO CORPACI - Nasce a Catania nel 1950, frequenta il Liceo Artistico di Ct, avendo come maestri gli Artisti :Antonio Brancato ed Elio Romano.

La sua è' una pittura iperrealista tra pittura e fotografia.

Un virtuoso del pennello,frutto di una trentennale ricerca espressiva. Si occupa prevalentemente di paesaggi urbani e della natura che ci circonda. La qualità della pittura di Piero Corpaci è ravvisabile non nel mezzo tecnico usato, la fotografia cioè, ma nelle  peculiarità delle pennellate, delle velature, delle tonalità  e dei toni che attingono semplicemente al mezzo fotografico che diventa pretesto o meglio ancora modello per le sue tele ricche di dettagli,di particolari spesso sorprendenti e per ciò virtuosi.  Sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private, in Italia e all'estero.

 (Nicolò D'Alessandro)

 

MARIAROSA MARCANTONIO - formatasi pittoricamente sotto la guida dei maestri  Pippo Ragonesi e Giovanni Compagnoni, si impone ben presto alla ribalta della Critica, ottenendo consensi e riconoscimenti. Ha al suo attivo mostre Personali e Collettive e Importanti partecipazioni a Rassegne d'Arte in Sicilia,Taranto, Vicenza, Milano, Firenze, Bologna, Jesolo, New York, Broadway, La Habana-Cuba, Montecarlo, Parigi, Montparnasse, Barcellona, Londra.

Determinante per la sua formazione artistica è l'incontro con il "Verticalismo", movimento polisemico volto a rappresentare un divenire di possibilità per una nuova idea di società e sperimentando nuovi materiali e strutture compositive, comincia a tradurre in valori pittorici alcune delle più scottanti problematiche socio-ambientali della nostra epoca. Dal 2005 lavora alla poetica Beuysiana " Difesa della Natura", un concetto allargato di Arte quale cultura sociale quindi Arte antropologica, rivolta alla salvaguardia della Natura, alla Difesa dei Diritti Umani e della Creatività.

È del 2006 l'installazione " Volo in rete" realizzata con l'amico Sambataro nell'interno di uno dei crateri  Silvestri ( monte dell'Etna) a quota 2000. Nel 2008 lasciato l'insegnamento intensifica l'impegno in campo artistico.

L'idea diventa il vero motore della sua ricerca pittorica e l'opera un'occasione per indurre a pensare : scoprire il dramma e operare perché ci sia un futuro vitale. Un lavoro di denuncia che non rimane tale nelle opere della Marcantonio. Presente e' la speranza veicolata da una certa simbologia che si impone allo sguardo attento del visitatore : il volo, la forza, le parole.

Intensifica tale impegno  con la mostra Itinerante HELP ME coinvolgendo i giovani delle scuole di ogni ordine e grado, proponendo la Performance "Cancelliamo il grido della Terra" un gesto simbolico che riporti ai tanti gesti da operare quotidianamente al fine di rendere il mondo più vivibile e giusto, in direzione di un nuovo Umanesimo.

 

FABIO MODICA - Nasce a Catania nel 1978, allievo di noti artisti italiani quali Alberto Abate e Antonio Santacroce,  le sue prime prove possono iscriversi allo stile classico rinascimentale. Gradatamente prende le distanze  dallo stile figurativo classico per avvicinarsi a una prospettiva  semi-astratta , nella quale l'amore per le nude linee e i colori sfocia in un agone irrisolto tra la propensione per i linguaggi realistici ed iperrealisti e l'irresistibile richiamo  dell'espressionismo astratto. Il tratto distintivo della pittura di Fabio Modica, è stato individuato nella sua capacità di ottenere 4 stratificati accumuli di vibranti colori spatolato sulle tela torturata con sciabolate di actionpainting, le sue opere più rinomate sono ritratti femminili a distanza molto ravvicinata, in cui lo sguardo trafigge alla stregua di un dardo svettante che mira a dar vita a un duello senza esclusione di colpi. Occhi ipnotici, di un persistente colore azzurro cristallino.........profondi fino all'anima.

Da anni ormai è fra i giovani artisti italiani contesi da numerose Gallerie Americane: Bender Gallery - Asheville-USA, SCAA Gallery-San Diego-Califirnia-USA, Lowe Gallery-Atlanta-USA, Sorelle Gallery-New Canaan-Albany(NY)-USA

 

SEBASTIANO PARASILITI- Artista autodidatta,originale e impegnato artisticamente dall'Impressionismo degli esordi all'astratto-informale di oggi. Parasiliti si e'cimentato in altre ricerche, cicli pittorici che vanno dalle "Periferie urbane" ai "Bitumi" in cui si e' servito anche di nuove tecniche, ma sempre aspirando, nei suoi soggetti alla salvaguardia della "Natura" e "dell'uomo".

 I suoi quadri di oggi, opere astratte-informali dai colori poetici che possono rievocare incorporei paesaggi, con orizzonti  che dividono l'acqua e il cielo, atmosfere di aurore crepuscolari, nuvole e distese terrestri. In simili spazi infiniti ci si perde e ci si lascia cullare da emozioni e magico stupore, con una propria originalita'. 

Frutti esclusivi della sua ricerca che hanno ottenuto dal pubblico e dal collezionismo piu' indipendente "Altri Orizzonti" che non e' solo il titolo di un ciclo di opere,  ma vuole soprattutto essere una dichiarazione poetica!

Vuol dire mai fermarsi, focalizzarsi, arenarsi ma muoversi in avanti non dimenticando mai quello che si e' stati, al fine di trovare in se stessi la parte più genuina e dare un senso più profondo alla propria esistenza.

 Dagli anni 80 in cui si formava SEBA al 2008 , ha esposto in varie citta' Italiane. Le sue opere si trovano in Gallerie d'Arte italiane e in collezioni pubbliche e private.   (Giuseppe Possa).

 

ANGELA VINCI - nasce a Catania si diploma presso il Liceo Artistico Emilio Greco, prosegue gli studi presso l'Accademia di Belle Arti di Catania. Ha alle spalle un lungo e corposo Curriculum che l'ha vista presente ,in Italia e all'estero in eventi prestigiosi. 

La sua formazione artistica e' legata ad artisti di spicco dell'ambiente catanese tra cui :Domenico Girbino, Emilio Greco, Piero Corpaci,  noti oer la loro ricerca realistico'-espressiva nel campo della figurativita' storica e contemporanea. La pittura per l'artista e' condizione primaria per agire nel Contemporaneo verso una scelta di vita nella quale pone "l'Uomo e la Natura" al centro di se stesso ,svuotato dalle sue sovrastrutture lasciato solo e indefinito l'uomo, la donna o il bambino.........veri protagonisti di molte opere. Protagonisti il volto, l'espressione, lo stato d'animo.

 Il volto e' il tema centrale di tutta la ricerca di Angela. In ogni sua opera un'esperienza unica talvolta tragica che pero' da' il senso della "vera vita". Ultimamente la Natura entra prepotentemente nella sua poetica. 

 

Cinque Artisti di grande Personalità e Spessore ,molto diversi tra loro per peculiarita' stilistiche e temperamento.............ma comune in tutti loro ,uno sguardo attento e sentito per la Natura, la sua bellezza e la sua Salute .

,

Carmela Zuccarello -Direttrice Galleria