Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non si modificano le impostazioni del browser, Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su ok o un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

 

M.R.1024 X 768

ThE  VoiCe KaRol WojTyLa

Editore:  I.P.S.S.E.O.A.  "Karol Wojtyla"   dott.ssa Daniela Di Piazza,   Direttore responsabile:   dott.ssa Lella Battiato,    Reg.Tribunale di Catania 24/16

Get Adobe Flash player

News in Evidenza

Espulso dal prefetto egiziano violento e il questore Alberto Francini ha disposto il trattenimento nel Centro di permanenza per i rimpatri di Potenza

 

L’ufficio immigrazione della questura di Catania, su decreto del prefetto, ha espulso dal territorio nazionale un cittadino egiziano che era giunto in Italia, da minorenne, in occasione di uno sbarco avvenuto ad Augusta nell’estate del 2014.

 In quell’occasione il giovane fu sottoposto a fermo successivamente condannato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, essendo stato identificato quale scafista.

Ammesso al beneficio dell’affidamento in prova al Servizio Sociale, l’egiziano dimostrò subito la sua indole violenta aggredendo gli operatori della comunità per minori presso la quale era stato posto, in virtù della misura alternativa.

Per tali atteggiamenti aggressivi all’egiziano venne revocato il beneficio di legge e ne venne disposta la carcerazione che lo portò dapprima nel carcere per i minorenni di Acireale, dal quale è stato scarcerato giovedì 6 settembre per fine pena.

Il questore Alberto Francini ha disposto il trattenimento dell’uomo nel Centro di permanenza peri rimpatri di Potenza, dove gli è stata convalidata l’espulsione dal territorio nazionale.

Ristorazione & Gare