Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non si modificano le impostazioni del browser, Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su ok o un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

 

M.R.1024 X 768

ThE  VoiCe KaRol WojTyLa

Editore:  I.P.S.S.E.O.A.  "Karol Wojtyla"   dott.ssa Daniela Di Piazza,   Direttore responsabile:   dott.ssa Lella Battiato,    Reg.Tribunale di Catania 24/16

Get Adobe Flash player

News in Evidenza

AUTISMO. IL METODO LOVAAS

La recensione

 

Autismo. Il metodo Lovaas. Testo accademico, definitorio, ricco di riferimenti teorici, tratti dai manuali più accreditati di classificazione dei disturbi psicologici, schede operative per clinici, famiglie e scuola.

Queste le caratteristiche del nuovo saggio di Angela Ganci, psicologo psicoterapeuta e giornalista, che permette al lettore di conoscere da vicino il mondo variegato dell'autismo e di comprenderne le problematiche e le risorse. 

Nel primo capitolo, una definizione esaustiva dell'autismo, i criteri del DSM V e l'elencazione dei segni precoci, cadenzati per età, una disamina quindi delle cause, neurologiche e ambientali, come l'enorme ruolo dei neuroni a specchio nello sviluppo dell'empatia, il cui deficit è centrale nel disturbo, o il ruolo dei traumi perinatali, senza trascurare le determinanti di ordine genetico. 

Il secondo capitolo contiene la precisa, capillare descrizione del Metodo Lovaas, considerato all'avanguardia nel trattamento dell'autismo. 
Di derivazione comportamentale, il metodo prevede una serie di esercizi a difficoltà crescente, finalizzati all'autonomia delle abilità di base, a partire dall'assunzione del cibo fino alla gestione delle emozioni e delle attività sociali, come andare a scuola. 

Una descrizione minuziosa, step by step, supportata da schede operative tratte dal Manuale originale Lovaas, dove l’autore ci guida alla comprensione del concetto di rinforzo e al suo uso metodico, attraverso cui saldare le nuove abilità acquisite: vestirsi, imitare gesti e frasi, produrre gesti intenzionali, coinvolgersi nel gioco e nell’attenzione condivisi, competenze gravemente compromesse nel disturbo.

Interessante altresì il concetto di prompting, laddove l'aiuto dell'operatore nelle acquisizione delle abilità di base, diviene supporto iniziale, di natura fisica e verbale, senza pregiudicare la finalità ultima della gestione autonoma del disturbo.

Chiudono il volume due appendici: una guida rapida alla diagnosi del disturbo secondo indici peculiari indicati in apposite schede di osservazione del comportamento, inclusi ruolo e funzioni dell'Operatore specializzato per i minori disabili operante nel contesto scuola; le attività promosse negli anni dallo Studio di psicoterapia diretto dall'Autrice a carattere tematico infantile. 

Autismo, un libro essenziale, schematico e perciò esaustivo, che permette di approcciarsi senza pregiudizio al mondo della disabilità proponendo nella collaborazione tra scuola, specialisti e famiglia la chiave di volta della cura.

 

Concorsi the Voice "Karol Wojtyla"

Ristorazione & Gare

Ultimi Articoli