Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non si modificano le impostazioni del browser, Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su ok o un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

 

M.R.1024 X 768

ThE  VoiCe KaRol WojTyLa

Editore:  I.P.S.S.E.O.A.  "Karol Wojtyla"   dott.ssa Daniela Di Piazza,   Direttore responsabile:   dott.ssa Lella Battiato,    Reg.Tribunale di Catania 24/16

Get Adobe Flash player

News in Evidenza

Il console di Romania in visita all’ambulatorio della onlus “Catania Salute e Solidarietà” realizzata dal Rotary

Lella Battiato Majorana

 

Il console della Romania, Joan Iacob, ha visitato l’ambulatorio “Catania Salute e Solidarietà” di via Santa Maddalena, per avere notizie sul tipo di assistenza sanitaria che viene offerta ai cittadini romeni sprovvisti dei requisiti per l’assistenza al SSN.

Accolto da: Salvo Sarpietro, presidente della onlus, già governatore Rotary del distretto Sicilia-Malta;  Giuseppe Failla, coordinatore dei medici volontari; Maurizio Catania, vicepresidente del Gruppo rotariano comunitario “Sicilia lux mundi”; e altri esponenti rotariani.

 

Dopo avere visitato gli ambulatori, al console sono state fornite tutte le notizie sulla struttura e sulle modalità di assistenza. “Questa struttura – dichiara Sarpietro –, nata con il contributo della Rotary Foundation, è stata realizzata in locali offerti in comodato d’uso dalle Suore vincenziane San Pio X. Grazie alla disponibilità dei tanti medici specialisti, personale tecnico, parasanitario e volontari, riesce a dare assistenza qualificata alle tante persone che non godono del SSN o non riescono ad avere assistenza in tempi brevi. Siamo una onlus sostenuta dal contributo del 5 per mille o da donazioni di cittadini o enti”.

 

Failla, a sua volta, ha spiegato “L’ambulatorio offre assistenza a stranieri presenti temporaneamente in Sicilia, cittadini europei e migranti, anche senza permesso di soggiorno. Si offre anche assistenza ai cittadini catanesi che hanno difficoltà per i tempi lunghi di attesa”. Il console Iacob, esprimendo apprezzamento e compiacimento, ha assicurato il suo impegno a promuovere e raccomandare l’iniziativa umanitaria tra i suoi connazionali in Sicilia.

 

Ristorazione & Gare

Ultimi Articoli