Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non si modificano le impostazioni del browser, Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su ok o un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

 

M.R.1024 X 768

ThE  VoiCe KaRol WojTyLa

Editore:  I.P.S.S.E.O.A.  "Karol Wojtyla"   dott.ssa Daniela Di Piazza,   Direttore responsabile:   dott.ssa Lella Battiato,    Reg.Tribunale di Catania 24/16

Get Adobe Flash player

News in Evidenza

Inaugurato l’ambulatorio polispecialistico realizzato dal Rotary Club Catania, ideato dal Past Governator Salvatore Sarpietro, traguardo importante per un progetto umanitario

Lella Battiato

 

 Inaugurato a Catania, in via S. Maddalena 15/A, il Poliambulatorio “Onlus Catania salute e solidarietà”, progetto realizzato con i fondi del Distretto Rotary. Presenti le maggiori autorità rotariane: ing. Giuseppe Perrone, rappresentante del Presidente Internazionale al Congresso del Distretto Sicilia Malta, il Governatore Nunzio Scibilia, la vicepresidente internazionale Jennifer Jones proveniente dal Canada, Francesco Arezzo di Trifiletti prossimo board director, i PDG Antonio Mauri, Attilio Bruno, Francesco Milazzo e l’Arcivescovo Metropolita di Catania Salvatore Gristina, che ha proferito elogio e approvazione per la lodevole iniziativa, e in particolare per il servizio che potrà offrire alla comunità.

Ad accogliere gli ospiti il PDG Salvatore Sarpietro, presidente della “Onlus Catania salute e solidarietà”, ispiratore della realizzazione del progetto umanitario che ha trovato nell’Osservatorio rotariano ed in particolare nel club Catania collaboratori entusiasti.

Sarpietro, emozionato e orgoglioso per il risultato conseguito, ha salutato i presenti, ringraziando: il consiglio direttivo Onlus Catania salute e solidarietà, che ha realizzato i lavori di adeguamento della struttura che ospita i locali dell’ambulatorio e si occuperà della gestione; ringraziamento particolare all’Arcivescovo, mons. Salvatore Gristina, “per essere con noi” ed anche suor Antonella Solidoro, delegata della madre visitatrice suor Rosaria Matranga, legale rappresentante dell’Istituto Pio IX, che ha concesso in comodato i locali, le autorità civili, militari e religiose, gli esponenti delle Associazioni con cui l’ambulatorio andrà a collaborare, i medici, i volontari che sono già all’opera.

“Questa struttura è autorizzata come presidio ambulatoriale polispecialistico, con attività di cardiologia, medicina interna, chirurgia generale, pediatria e odontoiatria, dall’Azienda Sanitaria provinciale. Ma, come sempre avviene, ci deve essere una persona che si faccia carico dei tantissimi problemi: Ernesto D’Agata e Alfio Cavallaro che hanno curato la parte progettuale e quella della autorizzazioni. L’ambulatorio nasce come progetto Rotary, fra l’altro la Onlus è riconosciuta formalmente dal Distretto e realizzato con i fondi del Distretto: in particolare un MG attivato con i fondi del mio anno di servizio come governatore e grazie alla sovvenzione della Rotary Foundation”.

In linea con i programmi umanitari del Rotary International, è rivolto ai bisognosi e ai migranti, come sottolineato nella carta dei servizi, gli operatori, gli specialisti delle varie discipline mediche presteranno l’assistenza sanitaria totalmente gratuita. È stato stipulato un protocollo d’intesa con l’associazione Medici Cattolici Italiani di Catania, la Caritas diocesana, l’Ordine dei medici chirurghi e odontoiatri della Provincia di Catania, per una collaborazione operativa e con la finalità di offrire una concreta risposta al fabbisogno di assistenza sanitaria che emerge nelle fasce più bisognose della nostra comunità; ma è aperta a quanti vogliono dare il loro contributo.

“L’iniziativa – sottolinea Sarpietro - nasce dalla consapevolezza che, mentre negli anni passati operavamo solo nei paesi dove c’era e c’è tanto bisogno, ora la necessità è anche da noi, una testimonianza nel territorio”. Un traguardo importante a cui hanno collaborato molte imprese e aziende e chiarisce “possono rivolgersi a noi, in particolare al dott. Giuseppe Failla, che è direttore del comitato scientifico e a don Francesco Lisi che è il direttore sanitario, per informazioni e collaborazione. A nome del consiglio direttivo, un sentito caloroso ringraziamento a quanti hanno contribuito alla realizzazione di questo progetto. Gliene siamo profondamente grati”.

 

Concorsi the Voice "Karol Wojtyla"

Ristorazione & Gare

Ultimi Articoli