Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non si modificano le impostazioni del browser, Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su ok o un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

 

M.R.1024 X 768

ThE  VoiCe KaRol WojTyLa

Editore:  I.P.S.S.E.O.A.  "Karol Wojtyla"   dott.ssa Daniela Di Piazza,   Direttore responsabile:   dott.ssa Lella Battiato,    Reg.Tribunale di Catania 24/16

Get Adobe Flash player

News in Evidenza

Dal Cutgana dell’università di Catania una proposta per trascorrere la quarantena in modo gradevole ed istruttivo con il programma #iorestoacasa a godermi le riserve naturali

Carlo Majorana Gravina

Il Cutgana (Centro Universitario per la Tutela e Gestione degli Ambienti Naturali e Agro-eco-sistemi che fa capo all’Università di Catania) si fa presente con lo slogan #iorestoacasa a godermi le riserve naturali per ricordare i virtualtour realizzati più di cinque anni fa, grazie al progetto “CET-Fruizione sostenibile di circuiti eco turistici”. L’acronimo CET è la sintesi di Circuiti Eco Turistici.

Realizzato in partenariato con Xenia Gestione Documentale srl (capofila), Giuseppe Maimone Editore, IMC Service srl e lo stesso Cutgana, è stato finanziato dalla Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Attività produttive – Dipartimento Regionale delle Attività Produttive - Linea di intervento 4.1.1.1 del POR FESR Sicilia 2007-2013 con fondi dell’Unione Europea.

Si tratta di percorsi tematici, georeferenziati, in cui i visitatori saranno puntualmente assistiti e consigliati mediante dispositivi in grado di fornire contributi multimediali e multilingua, realizzati tramite un insieme di telecamere, terrestri e subacquee, capaci di operare in condizioni di luminosità ridotta, all’interno delle aree protette prescelte.

Street view  virtuali corredate di informazioni multimediali audio-video, immagini fotografiche, descrizioni dettagliate e link relativi a siti online.

Il Cutgana gestisce ben otto vaste aree ricadenti, oltre che in territorio etneo, nel Siracusano, nell’Ennese e nel Messinese.

Si tratta dell’Isola Lachea di Acitrezza, messa a disposizione dalla famiglia Gravina proprietaria proprio per scopi di ricerca, e i Faraglioni dei Ciclopi con le caratteristiche rocce basaltiche, la lucertola endemica Podarcis siculus ciclopica e una ricchissima fauna e flora sommerse; l’Area marina protetta Isole dei Ciclopi; l’Isola Bella di Taormina, area di straordinaria bellezza e interesse storico-artistico di particolare pregio e valore paesaggistico; il Complesso Immacolatelle e Micio Conti che tutela un complesso di grotte laviche in un tipico paesaggio agrario caratterizzato dalla presenza di un sistema diffuso di casudde, saje e muri a secco; la Grotta Monello e la Grotta Palombara, nonché il Complesso speleologico Villasmundo-S. Alfio nel Siracusano immerse nel paesaggio ibleo tra grotte mozzafiato, laghetti e una particolare fauna e flora; il Vallone Piano della Corte ad Agira con le sue numerose specie di interesse geobotanico: il pioppo nero (Populus nigra), un esemplare censito come "albero monumento" per dimensioni e longevità, il pioppo bianco (Populus alba), l'olmo (Ulmus canescens), la malva agrigentina (Lavatera agrigentina), che ospita alcune specie animali: il gruccione (Merops apiaster) che qui nidifica, il codibugnolo siculo (Aegithalos caudatus siculus) e il discoglosso dipinto (Discoglossus pictus).

Insomma ce n’è per tutti: geologi, ornitologi, naturalisti, speleologi e quanti, per ingannare il tedio della reclusione domestica dovuta all’emergenza Coronavirus volessero dilettarsi in queste e altre discipline, venendo a conoscere alcune delle tante gemme di cui è costellato il territorio e il mare della Sicilia.

Grazie ai tour virtuali sono definiti i percorsi tematici geo-referenziati in cui i visitatori, anche diversamente abili, sono assistiti e consigliati mediante dispositivi mobili (tablet e smartphone) in grado di fornire contributi multimediali e multilingua. L’applicazione – funzionante sui dispositivi Android e Apple – consente ai visitatori di fruire, tramite diversi punti geo-referenziati ben segnalati all’interno delle riserve, i contenuti multimediali (audio-video, foto, ricostruzioni 3D, descrizioni dettagliate e link a siti online) sia in realtà aumentata, sia in modalità street view.

Concorsi the Voice "Karol Wojtyla"

Ristorazione & Gare

Ultimi Articoli