A Piazza Bellini di Catania rubano il defibrillatore la società civile ne dona un altro

Donato un nuovo defibrillatore dall’associazione ‘L’Angelo Federico’ che ha offerto il nuovo strumento salvavita posizionandolo in Piazza “Bellini” dove è stato rubato, da persone incivili.

Presente  il sindaco Salvo Pogliese, alla cerimonia di installazione del nuovo defibrillatore esterno, in piazza  “Bellini” dopo che era stato asportato quello donato in precedenca. Presenti il presidente dell’associazione “L’Angelo Federico” di Mascalucia, Dario Vellini, che ha donato il nuovo defibrillatore, la presidente della Commissione consiliare Sanità, consigliera Sara Pettinato, i rappresentanti della Croce Rossa italiana, il presidente del consiglio comunale Giuseppe Castiglione, l’assessore al centro storico Michele Cristaldi, il sovrintendente del teatro Massimo “Bellini” Giovanni Cultrera, Maurizio Catania del Rotary e i genitori di Raffaele Barresi, il giovane  che  morì per arresto cardiocircolatorio mentre si trovava a scuola nel liceo Principe Umberto.

Episodio che ha colpito molto la città, aumentando la sensibilità nei confronti delle problematiche cardiache e della necessità di aumentare notevolmente le postazioni di defibrillatori in città, per il bene comune.

Pertanto, come espresso dalla Pettinato, “bisogna diffondere la cultura del primo soccorso ed estendere i corsi di BLSD a tutti per avere una città cardio protetta”. 

“Proprio nel ricordo di Raffaele l’organismo consiliare che presiedo ha promosso unitariamente il progetto “Il cuore di Raffaele”, sostenuto dall’amministrazione comunale”.

redazione@thevoicekw.it

redazione@thevoicekw.it