All” Istituto Alberghiero Wojtyla di Catania, convegno sul tema “ Navigazione consapevole”, “ Educare non vietare”.

Prof.ssa Graziella Guerrera*

Giovedì 29 aprile sulla piattaforma Go to webinar , all’ ”Istituto Alberghiero Wojtyla” di Catania, Ds Dott.ssa Daniela Di Piazza, si è svolto il convegno sul tema “ Navigazione consapevole”, “ Educare non vietare”. Moderatore del convegno  la Dott.ssa Lella Battiato Majorana, giornalista e direttore della testata “ThewoiceKw”. Sono intervenuti : Salvo Troina, vicepresidente associazione “Giustizia e Pace”, Vittorio Lombardi, del direttivo Federprivacy, Monica Funaro, esperta privacy, Prof.ssa Graziella Guerrera, per il coordinamento comunicazione docenti – alunni. Hanno partecipato il viceprefetto Rosaria Giuffrè, l’assessore  regionale Istruzione Formazione, Roberto Lagalla, l’assessore comunale all’istruzione e pari opportunità , Barbara Mirabella, il governatore del Rotary Distretto 2110, Alfio Di Costa, Carlo Majorana Gravina, condirettore “thewoicekw”, Paolo Patanè, direttore Unesco Sicilia, i presidenti del Rotary Catania, Giovanni Cultrera, Salvatore Cultrera, Concetto D’Antoni; Ada Cunsolo per Alto Simeto, PDGR.I  Salvatore Sarpietro, Miryam Zappalà per Leo Club “Taormina”. Dopo i saluti da parte della prof.ssa Cinzia Viola, in sostituzione del DS Daniela Di Piazza, e della dott.ssa Battiato, il convegno apre i lavori con l’intervento dell’assessore Lagalla, che afferma come non mai l’importanza e l’attualità del tema, ponendo l’attenzione sulla necessità di stabilire delle correlazioni istituzionali e sociali.  Necessità questa, rimarcata dall’assessore alla cultura e Pubblica istruzione del Comune di Catania, Dott.ssa Barbara Mirabella, la quale ribadisce come l’amministrazione stia lavorando per migliorare il benessere digitale nelle scuole. Intervento rilevante quello del Governatore del Rotary Distretto 2110, Ing. Alfio Di Costa,  intervento che tra l’altro trova la sua concretizzazione, da parte dell’Associazione, nella donazione di tablet in comodato d’uso, alle varie istituzioni scolastiche. Interessante l’intervento del Dott. Salvo Troina, responsabile del progetto nazionale “ Internet Consapevole”, rivolto ai genitori, docenti e alunni, progetto on line che affronta tematiche inerenti  il Bullismo, il Cyberbullismo, ma anche Sexting, Grooming, Body shaning, Elsagate, problematiche attualissime e , spesso di difficile gestione e comprensione, da parte di una platea analogica, come quella rappresentata dai genitori e dal personale della scuola a differenza di quella digitale rappresentata dagli adolescenti. La parola d’ordine è “ Non fare lo spettatore”: esiste un App della Polizia di Stato, “Youpol”, che consente di denunciare atti illeciti, anche in anonimato. Incisivo l’intervento del Dott. Vittorio Lombardi, membro del Consiglio Direttivo Federprivacy, per il quale è una problematica che va  gestita,  sia a livello normativo sia a livello d’ interventi ed in questo la scuola ha un ruolo fondamentale, anche se , afferma il Lombardi, a monte vi è un problema di base, che è “l’incomunicabilità”, diffusa nelle famiglie e in generale nella società attuale. Federprivacy mette a disposizione un team di professionisti, un data protection formato da diversi profili, in grado di supportare genitori e alunni a 360 gradi. Esaustivo, e a completamento di quanto affermato dal dott. Lombardi, l’intervento dell’Avvocato Monica Funaro, con alcune indicazioni operative, come la possibilità sul sito del GPDP, sito del garante della protezione dei dati, di inviare un reclamo in materia di Ciberbullismo per episodi di bullismo sul web o sui social network. Il webinar si è concluso con i saluti dei vari club.

*Coordinamento e realizzazione in collaborazione con gli alunni della  Classe IV O Eno,  Docente prof. Graziella Guerrera *

redazione@thevoicekw.it

redazione@thevoicekw.it