SANT’ANTONIO DI PADOVA I sangregoresi si preparano a festeggiare il grande predicatore e padre della Chiesa

SAN GREGORIO – I sangregoresi si preparano a festeggiare, il 13 giugno, Sant’Antonio di Padova (affettuosamente chiamato Sant’Antuninu).

Preceduta dal triduo che si terrà nella chiesa di Sant’Antonio, in piazza Sant’Antonio, nel quartiere “Radiusu”, nei giorni 10, 11 e 12 giugno alle ore 17,30, la festa del 13 giugno aprirà con la Santa Messa alle ore 9 celebrata dal parroco don Ezio Coco. Come da tradizione, nel piazzale antistante la chiesetta saranno benedetti i bambini e il pane. Alle ore 20 sarà celebrata un’altra Messa e a presiedere sarà don Giuseppe Cutrupi, direttore dell’Istituto salesiano “Sacro Cuore” di San Gregorio. Ad allietare la giornata sarà il Complesso bandistico “Città di San Gregorio” diretto da Giuseppe Scavo.

Il comitato festeggiamenti, presieduto da Nino Sciuto, ringrazia per la collaborazione l’amministrazione comunale. La piazzetta Sant’Antonio potrà usufruire del nuovo impianto di illuminazione pubblica, così come voluto dall’assessore Salvo Cambria, e degli interventi degli assessori Seby Sgroi e Giovanni Zappalà.

La Festa di Sant’Antonio di Padova è molto antica. Un tempo la chiesa, costruita nel XVI secolo, si trovava in Piazza Regina Margherita ma alla fine degli anni Sessanta fu demolita per fare posto all’attuale piazza e all’attiguo palazzo. Nell’antica tradizione, oltre alla benedizione del pane, vi era “l’Incanto” una vendita all’asta di prodotti che la gente portava per ricavarne fondi per la Festa. Dopo anni di oblio la Festa, e di conseguenza il quartiere “Radiusu”, furono rianimati e ravvivati grazie all’intervento di Pippo Marinetti, fedele al Santo, mecenate e sangregorese innamorato della propria cittadina.

Il Comando di Polizia locale per l’occasione ha predisposto, a partire dalle ore 16 e per il tempo necessario allo svolgimento della celebrazione della Santa Messa, una modifica alla circolazione veicolare e a divieti di sosta in Piazza. Uno sbarramento, a mezzo transenne mobili, sarà collocato tra Via Rua di Sotto e Piazza Sant’Antonio, il traffico sarà dirottato in direzione Aci Castello; e un altro sbarramento su Via Vincenzo Bellini intersezione via Rua di Sotto.

redazione@thevoicekw.it

redazione@thevoicekw.it